Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘.Rete Arcobaleno’

 

(altro…)

Read Full Post »

Mercoledì, 29 dicembre 2010, ore 20,30, presso il Caff’Emporio della libreria Masone di Benevento, le associazioni della Rete Arcobaleno organizzano la Festa degli Auguri Arcobaleno, serata della coesione sociale con le comunità di Benevento EcoSolidale e di Art’Empori.
 
L’evento prevede una Tombola BioDiversa che, condotta dall’attore Peppe Fonzo, sarà caratterizzata da premi del Commercio Equo e Solidale e da contenuti ecosolidali.
 
A seguire, si realizza “Acqua fresca”, canzoni di satira sociale con Fiore Ranauro e la fisarmonica di Fabiano Iscaro.
 
Nel corso della serata, verranno proiettate a ciclo continuo le foto che descrivono gli eventi realizzati, durante il 2010, dalle associazioni Lerka Minerka, CAI Benevento, Clown Dottori, Centro E’ più bello insieme, Bmagazine, Rete Arcobaleno.

Read Full Post »

Sabato, 26 giugno 2010, ore 11,30, presso la libreria Masone Alisei di Benevento, si inaugura il “Caff’Emporio, ritrovo dell’arte biodiversa e dell’economia solidale”.
 
Per evento inaugurale, è previsto uno show case degli “Oniric”, duo musicale formato da Carlo De Filippo e Gianpiero Timbro. Oniric è un progetto locale notato dall’etichetta spagnola indipendente “Caustic Records” che ha prodotto il loro primo disco “Cabaret syndrome” (11/2009), un album che, nelle sonorità, tributa alla memoria collettiva e che, nelle immagini, cita il cinema delle origini.
 
Prevista anche la proiezione di “Blessing”, videoclip degli Oniric per la regia di Valerio Vestoso e con la partecipazione di Simona Giusti, Natale Cutispoto, Mariarita Timbro, Claudio D’Agostino, Peppe Timbro e Giovanni Calicchio.
 
Il Caff’Emporio è una caffetteria che aggrega il mondo culturale e artistico a quello dell’ecosolidarietà:  promosso da Art’Empori (comunità dell’arte biodiversa)  e dalle associazioni della Rete Arcobaleno, il Caff’Emporio consentirà ai suoi frequentatori di destinare il 10% dello scontrino, “votando”, per ogni consumazione, l’associazione di volontariato da beneficiare grazie all’iniziativa “La Spesa come Voto”.
 
Il Caff’Emporio promuove una consapevolizzazione dei consumi, culturali e commerciali, anche, proponendo prevalentemente prodotti etici, locali e biologici, attingendo dal commercio equo e solidale e dai Gruppi d’Acquisto Solidale. 

A ricordo fattivo dell’inaugurazione, verranno distribuite ai presenti piantine di ortaggi da travasare sul balcone di casa.

 Le associazioni promotrici del Caff’Emporio e destinatari della percentuale:
Art’Empori. Comunità dellì’arte biodiversa
Bmagazine. Rivista per un’informazione partecipata
Rete Arcobaleno. Associazioni per un’economia solidale
GAS Arcobaleno. Gruppo d’Acquisto Solidale
Tandem21/Quinua. Consumo critico e commercio equo e solidale
Lerka Minerka. Escursionismo naturalistico
La Cinta Onlus. Assoc. per il recupero della relazione uomo-animale
Slow Food Benevento
E’ più bello insieme. Centro per disabili
CAI Club Alpino Italiano. Sezione di Benevento
LIPU. Sezione di Benevento
Città di Eufemia. Nodo di economia solidale. San Lorenzello
NO inceneritore a San Salvatore Telesino
A Guardia dell’ambiente. Guardia Sanframondi
RNCD Raduno Nazionale Clown Dottori – Benevento
Crossroads. Crocevia culturali – Molinara
 

Read Full Post »

Read Full Post »

La “rivincita del contadino” secondo la Rete Arcobaleno che partecipa al convegno “Olivicoltura tra buone pratiche agricole e criteri ambientali”

La Rete Arcobaleno partecipa al convegno “Olivicoltura tra buone pratiche agricole e criteri ambientali adattati alle condizioni locali”. Il convegno, promosso dall’Associazione Olivicoltori Sanniti, si terrà lunedì, 22 marzo 2010, ore 9.00, presso la sede della CIA, Confederazione Italiana Agricoltori, in via delle Puglie, 34, Benevento.

Il dibattito, moderato da Giuliano Martino, presidente AOS, prevede un intervento dell’agronomo Luca Zolli,  sulle “Tecniche agronomiche in olivicoltura a basso impatto ambientale” e un intervento di Alessio Masone della Rete Arcobaleno su “Sostenibilità ambientale e qualità della vita in agricoltura”.

A seguire, gli altri interventi in rappresentanza della “Rete Arcobaleno per un’economia ecosolidale”:

– Roberto Pellino – Lerka Minerka, associazione di naturalismo paesistico;

– Tullio Zullo – La Cinta Onlus, associazione per il recupero della relazione uomo-animale;

– Mario Festa – Città d’Eufemia, nodo di economia solidale; 

– Nicola Sorbo – Associazione Città Paesaggio;

– Alessio Masone su “BN Km Zero, distretto di economia ecosolidale”, “MOC MOneta Corta“, “GAS Arcobaleno, Gruppo d’Acquisto Solidale”.

Successivamente, le considerazioni degli agricoltori e dei convenuti.

Mentre, nelle sedi accademiche, ci si attarda a dibattere di uno sviluppo agricolo improntato all’internazionalizzazione dei mercati, dando credito a un modello, ormai, in recessione e che ha avvantaggiato un’economia sovraterritoriale, a danno delle risorse economiche, sociali e ambientali dei territori, le associazioni ambientaliste sannite propongono percorsi proporzionati a quella nuova economia che sta innescando inediti assetti tra sviluppo economico e identità dei territori, tra nuova occupazionalità e sostenibilità ambientale.

Dopo il declino di un modello economico fondato sui sistemi di scala e sull’estrema mobilità delle merci, assisteremo alla “rivincita del contadino”: una nuova economia che, basata sulla centralità della persona, sulle comunità locali, sul paradigma della filiera corta nelle relazioni produttive e sociali, genera, da una parte, sviluppo a favore dell’impresa locale e una sicurezza alimentare a favore del consumatore, dall’altra parte, promuove uno sviluppo identitario dei territori e una vivibilità dei luoghi quotidiani.

Laddove le istituzioni risultano incapaci di soluzione, si prefigura un contesto sociale in cui i piccoli imprenditori, agricoli e commerciali, diventano le energie strategiche per quel nuovo corso capace di agevolare i livelli occupazionali, una giustizia sociale, una redistribuzione del reddito, una coesione sociale, un legame con il territorio. 

Read Full Post »

Read Full Post »

Older Posts »